Cosa fare se Facebook non approva un'inserzione

Facebook


Cosa fare se Facebook non approva un'inserzione? Si tratta di uno dei problemi più comuni in ambito Facebook Ads e che, prima o poi, i web merketer si trovano ad affrontare. I fattori che possono intervenire nel rifiuto di un'inserzione da parte di Facebook sono molti e spesso apparentemente inesplicabili. Si pensa di aver seguito alla lettera tutte le regole e invece arriva il fatidico messaggio: “Avviso di Inserzioni di Facebook: la tua inserzione non è stata approvata”! Vediamo quali possono essere le cause e soprattutto cosa fare se Facebook non approva un'inserzione.


Cosa fare se Facebook non approva un'inserzione: le immagini


La questione delle immagini è forse la più spinosa su Facebook Ads perché la maggior parte dei rifiuti di inserzioni derivano proprio da un'immagine non consona o troppo ricca di testo. Con questo si fa riferimento alla famosa regola del 20% di testo nelle immagini delle inserzioni.


Immagine


Regola del 20%
Iniziamo subito dicendo che negli ultimi mesi la regola per il testo sulle immagini è stata modificata. Se all'inizio molti hanno esultato per una restrizione che ha da sempre posto difficoltà e inserzioni non approvate, con il passare dei mesi gli inserzionisti si stanno rendendo conto che forse non è il caso di esultare. Infatti, sembra che nella sostanza le nuove modalità riguardanti la regola del 20% siano ancora più limitative e necessitino di accortezze maggiori rispetto al passato.
Ma andiamo con ordine. Cos'è la regola del 20%?
Si tratta della regola imposta da Facebook secondo la quale le immagini delle inserzioni non possono contenere più del 20% di testo, incluso logo e slogan. Per verificare se l'immagine che decidiamo di utilizzare sia regolare, Facebook ha messo a disposizione lo strumento Griglia, che fornisce nell'immediato un feedback circa la regolarità o meno dell'immagine. Utilizzare questo strumento può essere considerato già un primo modo per cosa fare se Facebook non approva un'inserzione.
D'altronde la normativa di Facebook parla chiaro:

Non sono consentite:
-Immagini che sono ingrandite su logo/immagini con testo sovrapposto
-Immagini che sono chiaramente modificate per includere testo nel prodotto quale scappatoia alla normativa
Sono consentite:
-Immagini di prodotti che includono testo sul prodotto
-Foto di prodotti in situazioni reali o di prodotti su uno sfondo

Attenersi a queste regole diminuisce la possibilità di vedersi rifiutata un'inserzione. Tutto qui? No, perché con le nuove regole sembrano esserci ancora più restrizioni. Se prima sembrava una questione di "o bianco o nero", o superi o non superi il 20%, ora le immagini sono classificate in base ad una quota di superamento di quel 20%. Con conseguenze sulla visibilità delle inserzioni. In questo modo, ora la quantità di testo sulle immagini è così classificata:

Image text: Ok: è  la soluzione ideale: l’immagine non contiene testo o ne contiene poco (ad es. il logo del brand).
Image text: Low: la visibilità dell’inserzione potrebbe essere leggermente limitata.
Image text: Medium: l’immagine contiene troppo testo e la visibilità potrebbe essere limitata.
Image text: High: l’immagine contiene troppo testo e potresti non raggiungere la tua audience

Cosa fare se Facebook non approva un'inserzione secondo la regola del 20%
Lo strumento Griglia di Facebook suddivide l’immagine in 25 sezioni di uguale dimensione, quindi secondo una griglia 5×5. Ogni sezione di questa griglia occupa il 4% della superficie. Dunque il testo potrà occupare al massimo 5 sezioni.

griglia di controllo immagine


Si tratta quindi di utilizzare in modo intelligente quelle 5 sezioni, tenendo presente però che basta un solo piccolo carattere, o una porzione di esso, all'interno di una sezione affinché l'intera sezione venga considerata occupata da Facebook. Per capire come fare considerate questo esempio:

immagine

Quale delle due immagini viola la regola del 20%? Si la seconda, perché anche se nella prima sembra esserci più testo, in realtà, grazie alla combinazione dei font, le sezioni occupate sono regolari. Nella prima immagine sono occupate cinque sezione, nella seconda sei sezioni, perché si tratta di piccole porzioni dei caratteri di testo che vanno ad occupare più di cinque sezioni consentite. Quindi, accortezze circa la posizione e la grandezza del font possono evitare la bocciatura di una immagine secondo la regola del 20%.

Altri casi riguardanti le immagini
Un altro caso in cui l'inserzione potrebbe essere bocciata è rappresentato dei pulsanti inesistenti sull'immagine. Poniamo il caso di una immagine tratta da un video o come anteprima del video. In questa immagine può comparire il pulsante di riproduzione che invita ad un’azione ma in realtà è inesistente e fuorviante. Facebook vieta questo tipo di immagini. In questo caso occorre sostituire l'immagine.

come fare e cosa non fare



Lo stesso discorso vale per immagini che contengono loghi di Facebook, il pollice del "Mi Piace" che suggerisce un'azione che in realtà è inesistente oppure utilizzare una grafica simile a quella di Facebook, codici QR che ugualmente indicano un'azione non veritiera. Cosa fare se Facebook non approva un'inserzione in questo caso? Il simbolo del “Mi piace” non può essere mai usato, ma si può usare il logo di Facebook indicando chiaramente che non esiste una partnership e dando più informazioni pertinenti come "Clicca su Mi Piace alla nostra Pagina Facebook".
Inoltre, Facebook vieta tutta una serie di immagini secondo le Normative Pubblicitarie, che fanno riferimento ad argomenti sensibili, razzisti, offensivi, violenti, sessisti e sessuali, che fanno riferimento, anche velatamente a sostanze alcoliche e stupefacenti. In questo caso, giustamente non c'è modo di aggirare la bocciatura: non dovete utilizzarle.


immagini consentite e non consentite


Cosa fare se Facebook non approva un'inserzione: i contenuti

Facebook può rifiutare un'inserzione in base ai contenuti della stessa e l'argomento o il prodotto in questione. Secondo le Normative Pubblicitarie ci sono infatti contenuti vietati: prodotti illegali, prodotti poco sicuri, sostanze illegali e a base di tabacco, armi, contenuti per adulti, violenti, materiali protetti da copyright ecc. Per quanto riguarda i video non sono ammesse interruzioni pubblicitarie all'interno e tutte le limitazioni generiche delle Normative Pubblicitarie. 
Facebook tende a rifiutare le inserzioni di prodotti che promettono risultati rapidi come diete, programmi di affiliazione che promettono entrate economiche rapide ecc. Si tratta di argomenti delicati e sensibili con cui vi è sempre il rischio di vedersi rifiutare l'inserzione. Cosa fare se Facebook non approva un'inserzione in questo caso? Evitare alcune parole è già una prima soluzione. Ad esempio: "guadagni facili" "7 chili in 7 giorni". Inoltre, se il business riguarda prodotti che hanno a che fare in modo indiretto con contenuti sensibili (ad esempio lingerie che necessita di immagini di modelle semi nude, sigarette elettroniche, sex toys ecc.) occorre non fare una vendita diretta su Facebook ma aggirare l'ostacolo con tipi di contenuti correlati.

Cosa e come scrivere sul testo delle immagini


Un altro caso che può capitare nel caso di inserzioni che rimandino al sito web come obiettivo pubblicitario è di vedersi rifiutata l'inserzione in quanto il link è contrassegnato come spam. Questo avviene quando già precedentemente una inserzione con lo stesso url di destinazione è stata rifiutata e andando a modificarla o creandola ex novo, Facebook continua a contrassegnare come spam il link e quindi a rifiutare la pubblicità. In questo caso, cambiare l'url di destinazione, creando ad esempio una landing page, una optin-page nuova e quindi con un nuovo url da inserire nell'inserzione.

Se vi trovate alle prese con questi problemi non siete comunque obbligati a rifare da capo l'intera inserzione ma potete modificare il singolo elemento che risulta motivo di rifiuto della inserzione. In Gestione delle Inserzioni, cliccate sul nome della inserzione e poi sul simbolo della matita "Modifica".

Vi è capitato di vedervi rifiutate inserzioni da parte di Facebook? E cosa avete fatto per farvi approvare l'inserzione "Incriminata"? Raccontatecelo nei commenti! 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo post, lascia pure un tuo commento, ci farebbe molto piacere sapere come la pensi in merito.